Choose your language: italiano english
  Home » Lago di Como » Località

il lago
COME ARRIVARE
localitÀ
avvisi al pubblico
novitÀ ed eventi
orari
tariffe
ABBONAMENTI
flotta
noleggio
crociere ed escursioni
galleria fotografica
area download
faq
LINK
CONTATTI

Abbadia Lariana
Argegno
Bellagio
Bellano
Bellagio S.Giovanni
Blevio
Brienno
Cadenabbia
Campo
Carate Urio
Careno
Cernobbio
Colico
Como
Cremia
Dervio
Domaso
Dongo
Faggeto Lario
Gravedona
Isola Comacina
Lecco
Lenno
Lezzeno
Lierna
Limonta
Mandello
Menaggio
Moltrasio
Musso
Nesso
Onno
Pianello del Lario
Piona
Pognana
Sala Comacina
Tavernola
Torno
Tremezzo
Valmadrera
Varenna
Vassena
Villa Carlotta

como

Scali
Pontile 1 - Lungo Lario Trieste
45°48' 53.53” N - 9° 04' 57.60” E
Pontile 2 - Lungo Lario Trieste
45° 48' 51.20” N - 9° 04' 54.86” E
Pontile 3 - Lungo Lario Trieste
45° 48' 49.19” N - 9° 04' 51.70” E
Pontile 4 - Lungo Lario Trento
45° 48' 47.50” N - 9° 04' 47.69” E
Pontile 5 - Lungo Lario Trento
45° 48' 46.93” N - 9° 04' 44.52” E
Pontile Funicolare - Lungo Lario Trieste
45° 49' 02.96” N - 9° 04' 57.22” E
Pontile Villa Olmo - Parco Villa Olmo
45° 49' 07.03” N - 9° 04' 01.09” E

Il battello parte dalla riva di piazza Cavour e percorre in senso longitudinale l'intero bacino in circa quattro ore, partendo da Como, capoluogo di provincia e sede di attività commerciali e industriali (particolarmente vivaci nel settore tessile e della seta).

Già insediamento fortificato celtico, Como divenne poi castrum con la conquista romana, nel I secolo a.C. Evidenti ed importanti sono le testimonianze di epoca romanica, da Sant'Abbondio a San Fedele, a Porta Torre.
Nel 1875 , in seguito all'apertura di via Plinio, Piazza Cavour fu collegata alla bella piazza del Duomo, visibile di scorcio. Questo è l'antico centro religioso e civico della città dove sorgono il Duomo del '300 completata con la cupola dello Juvarra nel '700, e il Broletto, antica sede del comune, costruita nel 1215 in stile romanico-gotico e oggetto anch'esso di successive rielaborazioni.
Ritornando alla riva, sulla sinistra sono ben visibili il Mausoleo Voltiano, tempietto di stile neoclassico, eretto nel 1927 da Federico Frigerio per il primo centenario della morte di Alessandro Volta, e, accanto, il Monumento ai Caduti, innalzato nel 1933 su disegno dell'architetto futurista Antonio Sant'Elia.
Poco dopo sorgono lo Stadio Giuseppe Sinigaglia, e il Novocomum (1927/29), di Giuseppe Terragni, uno dei migliori esempi di architettura razionalista italiana.
Proseguendo lungo la riva si incontrano alcune belle ville patrizie del sette-ottocento, tutte immerse nel verde: Villa Parravicino, Villa Resta Palladici detta "la Rotonda", sede dell'Amministrazione Provinciale, la Gallia, residenza costruita per Marco Gallio nel 1615.
Ultima e più importante, Villa Olmo, cosi detta per un gigantesco olmo superstite dal bosco di Plinio il Giovane, fu costruita sul finire del settecento per volere di Innocenzo Odescalchi su disegno di Simone Cantini e fu rinnovata un secolo dopo conservando la struttura neoclassica.
Notevole, sulla sponda opposta, la Villa Geno, in stile neoclassico, fu costruita nel 1850 su progetto di Giacomo Tazzini ed è circondata da una vasto parco pubblico di gusto tipicamente romantico.

como
© 2013 A.SAMPIETRO

2011 - Gestione Governativa Navigazione Laghi - All rights reserved - P.IVA 00802050153