Choose your language: italiano english
  Home » Lago di Como

il lago
COME ARRIVARE
localitÀ
avvisi al pubblico
novitÀ eventi e curiositÀ
orari
tariffe
flotta
noleggio
crociere ed escursioni
galleria fotografica
area download
faq
LINK
CONTATTI

numeri

Altitudine 198 m s.l.m.
Superficie 146 km²
Larghezza max 4.5 km
Lunghezza max 46 km
Profondità max 414 m
Profondità media 154 m

 


geografia
Il lago di Como (o Lario) risale all'epoca glaciale.
Di forma a Y rovesciata, con i due rami che si protendono a sud verso Lecco e a sud-ovest verso Como.

 

storia
Grazie a un clima mite, che favorì lo sviluppo arboreo, il Lario fu abitato sin dall'epoca protostorica.
Si ebbe poi la colonizzazione romana, culminata con la fondazione di Como, data l'importanza del lago per la difesa dei territori padani e come via di collegamento alle terre d'Oltralpe.
Nello stesso periodo si diffuse la fama del lago, delle sue sponde e delle abitazioni che cominciarono a sorgervi.
Tra i primi cantori delle virtù del lago furono i latini Cassiodoro, Plinio il Vecchio, Plinio il Giovane (nativi di Como) e Strabone.
Nel tempo si aggiunsero a queste voci quelle di Paolo Diacono, di Leonardo e di Benedetto Giovio.
Il lago acquisì fama internazionale tra il Settecento e l'Ottocento, con il trionfo della "civiltà di villa" prima, e con lo sviluppo del turismo d'élite, poi.
Il lago di Lario divenne così tappa obbligata per i viaggiatori e scrittori in visita in Italia: ne scrissero tra gli altri Bourget, De Musset, Longfellow, Stendhal e Flaubert.
Il brano più noto é la celebre apertura dei Promessi Sposi: "Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno...", con la quale il Manzoni immortalò il versante lecchese.

 

cosa visitare

COMO: Il Duomo, le Chiese di Sant’Abbondio e di San Fedele, il palazzo del Broletto, il tempio Voltiano, Funicolare per Brunate.
CERNOBBIO: Stazione di soggiorno con un indubbio fascino aristocratico.
TORNO: Porticciolo, Chiese di Santa Tecla e San Giovanni.
ISOLA COMACINA: Unica isola del Lago di Como - Basilica romanica S. Eufemia (solo orario primaverile estivo e autunnale).
LENNO: Villa del Balbianello, oggi gestita dal FAI che ne permette la visita al pubblico.
TREMEZZO: Villa Carlotta con il suo giardino ed il parco botanico.
BELLAGIO: Borgo caratteristico, Villa Melzi, Villa Serbelloni dove le visite al parco vengono effettuate ad orari prestabiliti.
MENAGGIO: Il comune porta testimonianze della Belle Époque.
VARENNA: Villa Cipressi e Villa Monastero, il Castello di Vezio.
BELLANO: Orrido di Bellano formato dal Torrente Pioverna.
GRAVEDONA: Santa Maria del Tiglio e Palazzo Gallio.
PIONA: Abbazia fondata da monaci Cluniacensi (solo orario primaverile estivo e autunnale).
COLICO: Sulla via dello Stelvio (Valtellina) e Maloja (Valchiavenna), oasi naturalistica Pian di Spagna - Lago di Mezzola.
LECCO: Luoghi Manzoniani (solo orario estivo).

|  contattaci  |  lavora con noi  |  gare  |  copyright  |  informativa privacy  | 2014 - Gestione Governativa Navigazione Laghi - All rights reserved - P.IVA 00802050153